ROSEMARY, LA FIGLIA OSCURA DEI KENNEDY CHE IL PADRE FECE LOBOTOMIZZARE

«Dopo avere sedato Rosemary in modo leggero, aprimmo la sua fronte all’apice. Penso fosse sveglia, le avevamo dato solo un debole tranquillante. Feci due piccole incisioni chirurgiche. Da entrambe le parti. Non più larghe di un pollice», racconterà anni dopo James W. Watts, il chirurgo del George Washington University Hospital, a due passi da White House, che si era prestato a operare la rag...

Source: