ROHINGYA, CAUSA A FACEBOOK PER 150 MILIARDI DI DOLLARI: FAVORIVA L’INCITAMENTO ALL'ODIO IN MYANMAR

Decine di rifugiati Rohingya hanno fatto causa a Facebook nel Regno Unito e negli Stati Uniti accusando il gigante dei social media di aver consentito la diffusione dell'incitamento all'odio contro di loro. Chiedono più di 150 miliardi di dollari di risarcimento, sostenendo che le piattaforme di Facebook hanno promosso la violenza contro di loro, una minoranza perseguitata dal regime militare al ...

Source: